SLAM IS BACK
Perfetto connubio tra storia e avanguardia
New logo

La rivisitazione del logo storico in chiave moderna
Traendo ispirazione dalle linee sportive dello storico marchio nato nel 1979, SLAM oggi si presenta con un nuovo logo che esprime una identità ed uno stile, tutto MADE IN ITALY. Il logo mantiene le forme piene e taglienti della prima versione storica ma inclinando le lettere di 15 gradi verso destra dà vita ad un logo moderno e performante, proiettato come una prua verso il futuro. Il punto di partenza è rappresentato dalla volontà di riaffermare identità di SLAM come quella di una di azienda di abbigliamento tecnico di alta qualità nel mondo della vela e per la gente di mare. La decisione è stata quella di tornare alle origini con un'interpretazione in chiave moderna del logo originale che, per oltre 35 anni sui 43 di vita dell’azienda, aveva rappresentato e comunicato SLAM con successo nel mondo. Il nuovo logo è di forte impatto e trasmette un’immagine moderna, dinamica e innovativa

Nuovi Progetti 2022

Dream Team. Grande attenzione è stata rivolta a formare la squadra di atleti, ambasciatori e influencer, scelti non semplicemente come testimonial, ma come veri e propri partner di un percorso di confronto, ricerca e innovazione sull’abbigliamento tecnico, da testare sui diversi campi di regata in ogni condizione di mare e di vento, con l’obiettivo di raggiungere l’eccellenza dell’abbigliamento tecnico nel mondo. Ad oggi fanno parte del Dream Team: il MAXI 100’ ARCA SGR; Mauro PelaschierTommaso Chieffi; Ruggero Tita e Caterina Banti - Campioni Olimpici a Tokyo 2020 classe Nacra 17; Marco Gradoni (3 volte Campione del Mondo Optimist) e Alessandra Dubbini - Campioni del Mondo Classe 470 mixed; Mattia Camboni - 5° Classificato a Tokyo 2020; Matteo Iachino - World Champion Slalom PWA; Federico Alan Pilloni - Campione Mondiale juniores Windsurfer; Sofia Renna IQFOIL - Campionessa del Mondo giovanile Slalom; Nicolò Renna IQFOIL, medaglia d’argento Olimpiadi Giovanili 2018; Jacopo Renna IQFOIL – 2° cl. Campionato Europeo Slalom U.17: Davide Di Maria 2.4 Campione del Mondo Para World Sailing; Andrea Totis e Alice Linussi 470 mixed; Santiago Sampaio Team Performance olimpico portoghese classe ILCA Parigi 2024.

Sostenibilità per vocazione

Il rispetto dell’ambiente si fonda sulle nostre origini di gente di mare e sulla nostra cultura per la salvaguardia dell’ambiente marino. Siamo partner con One Ocean Foundation condividendone i valori, gli obiettivi e la ricerca di soluzioni. In questa ottica abbiamo sottoscritto la Charta Smeralda, codice etico per condividere principi e azioni a tutela del mare e sensibilizzare l’opinione pubblica, evidenziando l’urgenza di affrontare i problemi più pressanti degli oceani e degli ecosistemi marini e costieri. Per SLAM sostenibilità e rispetto dell'ambiente, infatti, sono un impegno e una responsabilità sociale rivolte al futuro dei nostri figli e del pianeta. L’imbarcazione Leon Pancaldo un ketch di 18,50 metri disegnata dallo Studio Brenta negli anni 80 e recuperata da SLAM grazie ad un importante lavoro di ristrutturazione, oggi l’imbarcazione torna ad essere “la nave Scuola” che ospita i corsi vela organizzati da SLAM per gli studenti degli Istituti Nautici con l’obbiettivo di avvicinare i giovani alla vela insegnando loro ad andare per mare. Con il supporto dell’Associazione Menkab il Respiro del Mare, gli studenti imparano l’importanza del rispetto dell’ambiente marino e come proteggere il suo fragile eco-sistema.