Martina Orsini, il
mare come obiettivo

Sailing photographer e reporter, Martina racconta
il suo modo di vedere il mondo attraverso la lente
dell’amore per il viaggio, l’acqua e l’avventura.

Martina Orsini, il<br>mare come obiettivo

Figlia di un pilota e di un’assistente di volo, Martina Orsini ha il viaggio inscritto nel suo DNA. Ma anzichè volare come i suoi genitori, Martina ha scelto da subito un altro elemento: il mare. Già da bambina, viaggiando insieme a loro in giro per il mondo, ha sentito per l’acqua un’attrazione naturale, unita a quella della scoperta di mondi e culture affascinanti. Ma più i viaggi aumentavano, più Martina sentiva l’esigenza di registrare ciò che vedeva; fu così che i suoi genitori le regalarono una macchina portatile a pellicola: da allora, non ha più smesso di scattare, unendo la sua passione per il mare a quella per la fotografia e trasformandola in una professione capace di entusiasmarla e sorprenderla ogni giorno.
“Ciò che mi ha spinto ad avvicinarmi alla fotografia è stato il viaggio, inizialmente come esplorazione di luoghi e in seguito come scoperta di sé”.
Martina Orsini, il<br>mare come obiettivo