Certosa guarda in alto

Tanti artisti al servizio di un ambizioso progetto di riqualificazione dedicato al quartiere genovese. Noi c’eravamo.

Certosa guarda in alto
Guardare in alto, metaforicamente e letteralmente. Dopo decenni di urbanizzazione caotica e a seguito del crollo del Ponte Morandi, il Comune di Genova, in collaborazione con l’Associazione Linkinart, ha deciso di regalare nuova dignità a Certosa, storico sobborgo genovese.

È da questo slancio verso una riqualificazione del quartiere che è nato il progetto On The Wall, che nel luglio scorso ha coinvolto artisti di fama internazionale per la realizzazione di numerose opere murarie sulle facciate più in vista della zona. Tra loro, anche Agostino Iacurci, esponente della street art che ha realizzato l’opera patrocinata da Slam.

Un’operazione in grado di rivalutare il quartiere e modificarne radicalmente la percezione di chi ci vive e di chi lo visita, reintegrandolo nel tessuto urbano e trasformandolo in un vera galleria d’arte a cielo aperto. Oltre all’orgoglio, gli abitanti di Certosa ora hanno una ragione in più per camminare a testa alta.